Open Map

 La Via della Seta

La Via della seta non è una sola strada, ma una rete di antiche rotte commerciali in tutta l'Asia, che collega la Cina con l'Europa. Nel 2014 l'UNESCO l'ha inserita nel Patrimonio Mondiale dell'Umanita'. Il percorso, che si sviluppava per circa 8.000 km, era costituito da itinerari terrestri, marittimi e fluviali lungo i quali nell'antichità si erano snodati i commerci tra l'impero cinese e quello romano.Le vie carovaniere attraversavano l'Asia centrale e il Medio Oriente, collegando Xi'an, in Cina, all'Asia Minore e al Mediterraneo attraverso il Medio Oriente e il Vicino Oriente.Le diramazioni si estendevano poi a est alla  Corea e al Giappone , e al Sud , all'India.La via della seta terrestre si divideva in due fasci di strade, uno settentrionale e uno meridionale.Partendo da Xi'an, salivano in direzione nord ovest attraversando l'attuale provincia cinese del Gansu (in parte anche navigando sul fiume Giallo) fino a Dunhuang, importantissimo centro buddista con le celebri grotte di Mogao. I percorsi meridionali o vie del Karakorum sono essenzialmente un grande percorso che in Cina scende a sud attraverso il Karakorum (lungo il tracciato seguito ancora oggi dalla moderna strada del Karakorum che collega Pakistan e Cina), per attraversare il Sichuan e raggiungere il Pakistan fino all'oceano IndianoTutti questi percorsi si riunivano poi nell'antica Sogdiana e da lì proseguivano attraverso quelli che oggi sono Uzbekistan , Afghanistan, Turkmenistan e Iran fino a Baghdad. 

Molti secoli fa la Grande Via della Seta contribuì allo sviluppo dell'Asia centrale, in particolare Samarcanda, Bukhara, Khiva e Shash (la moderna Tashkent). Queste città sopravvivono ad un sapore unico per le città orientali della loro zona, caravanserragli e monumenti medievali di architettura islamica, che sta gradualmente diventando una delle destinazioni turistiche del mondo in Asia.