Open Map


Le Perle dell’Asia Centrale Uzbekistan e Turkmenistan

Book it!
Tour itinerary: Italia – Tashkent - Samarcanda –Shakhrisabz - Bukhara – Khiva – Dashaguz - Darwaza Ashgabat -Mary – Ashgabat - Italia
Season: tutto l'anno
Days: 12Nights: 10
Price:
Tour description:

Giorno 1
Tashkent (volo)

Partenza dall’Italia per Tashkent : voli di linea Turkish Airlines, Uzbekistan Airways, Aeroflot . Arrivo a Tashkent il mattino successivo . 

Giorno 2
Tashkent - (visite)                                                                                 

Arrivo a Tashkent mattino presto . Disbrigo delle formalità doganali , incontro con la guida e trasferimento in hotel. Arrivo e sistemazione in hotel.

Colazione in hotel

Tempo per riposarsi

L’inizio della visita del complesso di Khasti Imom di particolare interesse è la Moschea Tillya Sheykh, del XVI secolo, in cui si conserva quello che è ritenuto il più antico Corano esistente, segnato col sangue dello stesso Califfo Osman, assassinato nel 655,  la madrassa Barak Khan, fondata nel XVI sec. da un discendente di Tamerlano, il mausoleo Kafal Shashi, tomba dell’omonimo poeta e filosofo dell’islam che visse dal 904 al 979. Bazar Chorsu e’ uno dei mercati grandi di Tashkent.  La visita conclude con la visita della parte  nuova di citta’ il  Museo delle Arti Applicate e la piazza dell’ Indipendenza .

Cena in un ristorante locale

Pernottamento in hotel

Giorno 3
Tashkent – Samarcanda   (treno alta’ velocita’)

Colazione in hotel

Alle ore  07.00 trasferimento alla stazione

Alle ore  08.00 partenza per Samarcanda con il treno di alta’ “Afrosiab”.

Alle ore  10.10 Arrivo a Samarcanda e trasferimento in hotel

Tempo per riposarsi

Samarcanda è una vera e propria “soglia del paradiso”, ha il nome magico un po’ misterioso, un invito lungo a viaggiare per gli artisti e sognatori, che ha montenuto le sue cupole smaltate a vetro, suoi muri dai colori vivaci e mausolei che costituiscono il tesoro dell‘architettura dell’Asia Centrale. Visita al mausoleo Gur-Emir (XV secolo) – che significa “la tomba dell’ Emiro” - dove è sepolto Tamerlano e i suoi seguaci. La piazza Registan è il simbolo di Samarcanda (XV-XVII secolo) e che circondata dalle meravegliose madarase di Ulughbek, Sher Dor e la moschea Tilla – Kari, decorate con l’abbagliante maiolica, la testimonianza dell’evoluzione dell’architettura dei Temuridi. La  visita si conclude con visita della moschea di Bibi-Khanim (XV secolo) che  rappresenta una gigantesca architettura dell’epoca Temuridi.

Cena in un ristorante

Pernottamento in hotel

Giorno 4
Samarcanda (visite)

Colazione in hotel

L’inizio della visita del complesso Shakhi-Zinda e’ un gioiello di architettura del XIV-XV di Samarcanda, unico nel suo genere, dove si puo’ trovare tutti i processi artistici della decorazione islamica. Proseguendo verso nord si raggiungono i resti dell’Osservatorio di Ulughbek una delle grandi scoperte archeologiche del XX secolo. La visita si conclude con la visita di bazar orientale Siab e’ un bazar  molto vivo e colorato.

Cena in un ristorante

Pernottamento in hotel

Giorno 5
Samarcanda – Shakhrisabz – Bukhara (280 km)

Colazione in hotel

Trasferimento a Shakhrisabz “la città verde”. Visita alle splendide rovine di questa antica e gloriosa città, con oltre duemila anni di storia. Venne costruita secondo un modello tipico dell'Alto Medio Evo con una struttura centrale simile a quelle di Samarcanda e Bukhara ed ha continuato a svilupparsi durante il IX e X secolo nonostante i continui conflitti tra le dinastie samanidi e i turchi. E’ la città natale di Tamerlano e una volta, probabilmente, la sua fama oscurava addirittura quella di Samarcanda.Visita del Palazzo Ak-Saray (1379-1404) “il palazzo bianco”, il mausoleo di Doru Tilavat  e visita della Moschea di Kok-Gumbaz. Pranzo e trasferimento a Bukhara.

Arrivo e sistemazione in hotel.

Cena in un ristorante.

Pernottamento in hotel.

Giorno 6
Khiwa - Bukhara (450 km)

Colazione in hotel

Visita nel palazzo estivo di “Mokhi Xosa” e il Minareto Kalyan « il Minareto Grande »,  con un’altezza di 47 m. Vicino al Minareto Kalyan si trova la Moschea Kalyan, collegata al Minareto da un piccolo ponte. Proseguimento nella cittadella dell’Ark (XVIII-XIX secolo) e’ una citta’ reale, centro dell’ Organizzazione Statale di Bukhara. Accanto alla vasca di fronte all’ingresso dell’ Ark sorge la Moschea Bolo-khauz (1712) – luogo di culto ufficiale dell’ emiro, luogo di una bellezza  speciale. Il Mausoleo dei Samanidi (X secolo) fu costruito nel periodo di Ismail Samani (892-907) e divenne sepolcro familiare dei Samanidi.

Cena in un ristorante

Pernottamento in hotel

Giorno 7
Bukhara - Khiva (450 km) 

Colazione in hotel

Partenza per Khiva (450 km).L'itinerario porta attraverso il fiume Amu-Darya e il deserto Rosso (Kyzilkum). In Uzbekistan ci sono due grandi fiumi: l’ Amu-Darya nell’antichità classica era conosciuto con il nome greco di  Oxus e  il Syr-Darya, conosciuto dai greci come Jaxartes o Yaxartes. Pranzo durante il percorso in ristorante locale.

Arrivo a Khiva e sistemazione in hotel

Cena in un ristorante tradzionale

Pernottamento in hotel

Giorno 8
Khiva (visite ai piedi)

Colazione in hotel

Visita del centro storico Ichan kala di Khiva, Patrimonio dell’Umanità “ UNESCO “ ed uno dei complessi monumentali più importanti nell’Asia Centrale, considerato un “Museo a cielo aperto “,  la cittadella include l’antica Fortezza Kunya Ark, la  Moschea Juma dalle molte colonne lignee, il Minareto di Islam Hodja, la  Moschea Bagbanli, il Caravanserraglio, il Mausoleo Seyid Allauddin, il  Palazzo Tash Khauli, la Madrassa Alla Kuli Khan, il Mausoleo di  Pakhlavan-Makhmud, l’imponente Minareto Kalta.

All'inizio del XVI secolo Khiva divenne la capitale dell'impero timuride con un fiorente mercato degli schiavi e ancora nel XIX secolo, anche i più impavidi e coraggiosi temevano d'imbattersi in queste feroci popolazioni e di affrontare la loro desertica terra.

Tempo libero a disposizione

Cena in un ristorante

Pernottamento in hotel



Giorno 9


Khiva (Shavat) - Kunya Urgench - Darwaza Crater (visite)

                   Colazione in hotel

Partenza alla frontiera Shavat per passare in Turkmenistan. Dopo passaggio della formalita’ doganale partenza in direzione di Kunya Urgench, l’antica capitale del regno di Khorezm. Visita il minareto di Kutlug Timur eretto nel 1320 è una meraviglia: decorato da fasce geometriche di mattoni e qualche sprazzo di ceramica turchese, coi suoi 64 metri è uno dei più alti minareti dell’Asia Centrale. Il mausoleo di Turebek Khanym e’ decorato da motivi geometrici che rappresentano un gigantesco calendario e questo calendario simbolizza l’insignificante importanza dell’umanità di fronte alla marcia inarrestabile del tempo. Il mosaico sfavillante all’interno della cupola è diviso in 365 sezioni che rappresentano i giorni dell’anno. I monumenti dedicati a Sultan Ali, Fekhet din Rahzi, Najem din Kubra e Tekesh chiuderanno le nostre visite. Partenza per Darwaza attraversando il deserto del Karakum fino a Crater Darwaza. “Porta dell’Inferno” così viene chiamato dai locali questo buco impressionante di larghezza variabile tra i 60 e i 100 metri e 20 di profondità da cui si sprigiona il gas che alimenta centinaia di focolai. Impressionante! Campo indimenticabile nei pressi del cratere.

Cena e pernottamento in tende

Giorno 10
Darwaza - Ashgabad (volo+visite)

 Colazione in tende

Partenza per Ashgabat alla capitale del Turkmenistan. Arrivo ad Ashgabat e sistemazione in hotel.

 L’inizio della visita di  città con la moschea Ertogrul Gazy, il parco dell'Indipendenza con il monumento dell'indipendenza (è una colonna 118m che considera l'edificio più alto del paese), L’Arco di Neutralita’ - una composizione unica che ruota lentamente dopo il sole. Visitando il Museo Nazionale, dove potrete vedere più di 166 esposizioni uniche di antica Merv e Nissa.

Cena in un ristorante locale

Pernottamento in hotel.

          

Giorno 11
Ashgabad - Mary - (Merv) - Ashgabad                                         (volo+ visite)

Colazione in hotel

Partenza per Mary con volo. Mery, un’altra “perla d’Oriente”, seconda città dell’Islam dopo Bagdad tra l’VIII° ed il XIII° secolo, che conobbe il suo momento d’oro sotto il sultano seldjukide Sanjar nel XII° secolo. Molto, tempo fa, il fiume Murghab che attraversava l’arido deserto cambiava spesso il suo corso, obbligando le popolazioni locali a seguire i suoi capricci per sopravvivere. Così, ad ogni spostamento, queste genti costruirono una fortezza. Oggi si contano 5 siti simili a Merv, tutti insediamenti occupati in successione, uno dopo l’altro. Visita delle vestigia più importanti, di un’architettura davvero particolare, possente ed inusueta, e ritorno a Mary per un salto al museo della Storia.

Ritorno ad Ashgabat con il volo.

Cena in un ristorante locale


Giorno 12
Ashgabad - Italia (volo)

Colazione in hotel

Trasferimento in aeroporto con 3 ore in anticipo  e ritorno in Italia

Sistemazioni alberghiere: 

Località

Hotel 3*                                                              Hotel4*

Khiva (2 notti)

Malika Khiva                                              Asia Khiva/Orient Star

Bukhara (2 notti)

Kabir/Zargaron                                                                         Devon Begi/Safiya/Komil 

Samarkand (2 notti)

Zilol Baxt/Malika Classic                                                      Grand Samarkand/Emirhan

Tashkent (1  notti)

Shodlik or Le Grande Plaza                                 Ichan Qala/Ramada

Ashgabad (2 notti)

Ak Altyn                                                                                                Grand Turkmen

Darwaza (1 notti)

Tende                                                                               Tende

Tariffe: 
I prezzi sono disponibili su richiesta. Si prega di contattare via e-mail: info@anurtour.com
La quota comprende:

- La sistemazione in camera doppia negli alberghi menzionati o simili;

- Early check in hotel;

- Visa support in Turkmenistan

-Tutti i trasferimenti con automezzi con A/C;

- Pensione completa;

- Entrate ai monumenti e siti  storici indcati nel preventivo;

- Guida parlante italiano per tutta la durata di tour;

- Biglietti per il treno Tashkent - Samarcanda 

 

La quota non comprende:

- Visto d’ingresso in Uzbekistan ;

- Visto d’ingresso in Turkmenistan 55+2 USD a testa (soggetto a modifiche) da pagare alla frontiera ;

- Tasse di migrazione in Turkmenistan 10+2 USD a testa (soggetto a modifiche) da pagare alla frontiera;

- Volo internazionale di andata e ritorno;

- L’assicurazione sanitaria;

- Bibite, bevande alcoliche;

- Permesso per scattare le foto nei siti storici

- Mance per guida, autisti ecc;

- Spese di carattere personale ;


Tour reviews:
There are currently no reviews

Add your review:
Title *:
Your name *:
Email *:
Your review *:
Code on picture *: